Tu sei qui

Liberti, Stefano

Stefano Liberti, già giornalista del Manifesto, ha curato reportage usciti su varie testate italiane (Geo, L'Espresso, Ventiquattro) ed estere (El paìs semanal, Le Monde diplomatique). Collabora con il programma televisivo "C'era una volta" ed è tra i curatori di mwinda, sito di analisi geopolitica sull'Africa (www.mwinda.it). Da anni si occupa delle migrazioni dall'Africa verso l'Europa, del 2004 è il libro "Lo Stivale meticcio. L'immigrazione in Italia oggi" (Carocci), curato con Tiziana Barrucci . Ha collaborato al documentario "A sud di Lampedusa" girato da Andrea Segre nel deserto del Sahara, in Niger, nel maggio 2006 e sempre con Segre a Come un uomo sulla terra, 2008 e Mare chiuso, 2012. Nel 2009 ha vinto il premio Indro Montanelli per la scrittura con il libro "A sud di Lampedusa". Nel 2010 il premio L'Anello Debole con il reportage "L'inferno dei bimbi stregoni".

Qui su Radio Big World si può ascoltare la presentazione del suo importante libro I signori del cibo

bibliografia: 

Land grabbing. Come il mercato delle terre crea il nuovo colonialismo, Minimum Fax, Roma , 2011
Mare chiuso, Minimum Fax, Roma , 2013
I signori del cibo. Viaggio nell'industria alimentare che sta distruggendo il pianeta, Minimum Fax, Roma , 2016

Di quest'autore abbiamo recensito: