Tu sei qui

Saggistica

La gelosia delle lingue

Editore: 
Eum edizioni università di macerata
Anno: 
2017
Luogo di edizione: 
Macerata

Presentazione: 

Che cosa accade in un autore quando decide di abbandonare la sua lingua per scrivere in una diversa dalla propria? Che cosa si perde in questo passaggio e che cosa si acquista? E poi, perché si lascia una lingua per adottarne un’altra? Sono alcune delle domande sulle quali cerca d’interrogarsi questo libro. Passare da una lingua a un’altra significa porsi di fronte a un rischio. Non si tratta di avere più o meno dimestichezza quanto essere nella lingua, imparare a osservare e a interpretare il mondo alla luce di una nuova esperienza. Questo fatto presuppone comunque una rinascita.


Fare spazio. Rapporto 2016 sulle migrazioni interne in Italia

Editore: 
Donzelli
Anno: 
2016
Luogo di edizione: 
Roma

Presentazione: 

Michele Colucci e Stefano Gallo curano una raccolta di saggi in cui analizzano gli spostamenti di italiani, stranieri, giovani, persone in età avanzata, lavoratori, lavoratrici, studenti, studentesse, disoccupate, disoccupati entro la nostra penisola: formano catene, attivano relazioni, modificano i luoghi con cui entrano in contatto.


I figli di Ares

Editore: 
Castelvecchi
Anno: 
2016
Luogo di edizione: 
Roma
Autore: 

Presentazione: 

Il presupposto per cancellare o ridurre le tensioni internazionali, le guerre, lo stesso terrorismo è l’eliminazione degli squilibri economici fra aree diverse del pianeta. La lotta contro la povertà non è solo un imperativo «umanitario» ma è il modo più efficace per disinnescare il potenziale distruttivo alimentato dalla disperazione.


Ecologia integrale e migrazioni. L'espulsione dalle terre e in Africa l'incoerenza della politica europea

Editore: 
Carocci
Anno: 
2016
Luogo di edizione: 
Roma

Presentazione: 

Andrea Stocchiero (a cura di) Contadini e migranti: sono questi i protagonisti del volume, che connette questioni globali come il cambiamento climatico ai problemi della piccola agricoltura familiare in Africa. Connessioni che possono essere lette sulla base del concetto di ecologia integrale, proposto da Papa Francesco nell'enciclica Laudato si'. Il filo logico parte dallo studio delle pratiche di diversi organismi di FOCSIV per rafforzare le comunità agricole in Africa, e prosegue sulle conseguenze dei fenomeni del cambiamento climatico, anche in termini di migrazioni.


Rifondare l'Europa insieme a profughi e migranti

Editore: 
NdA press
Anno: 
2016
Luogo di edizione: 
Rimini
Autore: 

Presentazione: 

Quella che c’è ora si sta sfaldando perchè incapace di fronteggiare le tre principali sfide che i suoi popoli devono affrontare: la sfida ambientale, di cui i cambiamenti climatici sono il risvolto più pericoloso; quella economica, che vuol dire reddito, lavoro, casa per tutti e meno diseguaglianze; e quella dei profughi. Profughi non migranti; gente che preme ai confini d’Europa non alla ricerca di una vita migliore, come in parte succedeva negli scorsi decenni, ma per sfuggire a guerre, stragi, morte per fame e schiavitù.


Il pianeta stretto

Editore: 
il Mulino
Anno: 
2015
Luogo di edizione: 
Bologna

Presentazione: 

Fra una sola generazione la Terra conterà due miliardi e mezzo di persone in più. Il problema è che si tratterà di una crescita assai disuguale: mentre la popolazione dei paesi ricchi rimarrà quasi stazionaria e invecchierà, quella dei paesi poveri raddoppierà o triplicherà addirittura nelle aree più deprivate, come quelle dell’Africa subsahariana, con una forte prevalenza delle generazioni più giovani.


Libertà di migrare. Perchè ci spostiamo da sempre ed è bene così

Editore: 
Einaudi
Anno: 
2016
Luogo di edizione: 
Torino

Presentazione: 

Scritto con Telmo Pievani, il volume parte dalla considerazione che le specie umane migrano da almeno due milioni di anni: lo hanno fatto prima in Africa, poi ovunque e il risultato è che il quadro delle popolazioni umane si è arricchito: fughe, ondate, convivenze, selezione naturale, sovrapposizione tra flussi successivi, forse conflitti tra diverse specie umane, fino a Homo Sapiens. Il cervello è cresciuto e con esso la flessibilità adattativa e la capacità migratoria.


Il diritto di migrare

Editore: 
Ediesse
Anno: 
2015
Luogo di edizione: 
Roma

Presentazione: 

Basato su una vasta documentazione sulla portata e le caratteristiche delle attuali migrazioni internazionali, il libro affronta in maniera originale una tematica spinosa: il diritto di migrare. Cioè non solo il diritto di uscire dal proprio paese ma anche il diritto di avere un rifugio o semplicemente di cercarsi una collocazione (un lavoro, una nuova vita) in un paese diverso. Da tempo ormai nelle moderne democrazie il diritto di emigrare è in generale riconosciuto.


Adulti si nasceva. Immagini e metafore letterarie sull'emigrazione minorile girovaga e di lavoro dall'Ottocento ai giorni nostri

Editore: 
Cosmo Iannone
Anno: 
2016
Luogo di edizione: 
Isernia

Presentazione: 

Le storie dell’espatrio, dello sfruttamento lavorativo e della “tratta” dei minori italiani all’estero fra Ottocento e prima metà del Novecento e dei loro mille mestieri di strada e impieghi nelle fabbriche trovarono un alloggio sicuro, una dimora adottiva, nella coeva produzione letteraria educativa e popolare. Abitarono (e abitano) le pagine di un sostanzioso corpus di opere rivolte soprattutto alla gioventù – tra romanzi, racconti, poesie, poemi, opere teatrali e musicali – di autori italiani, stranieri e autori emigrati che scrissero direttamente dai luoghi di approdo.


Pagine

Abbonamento a RSS - Saggistica